Fuori porta,  Italia

Una gita a Desenzano del Garda

Cosa vedere a Desenzano del Garda? Un castello, i resti di una villa romana, un duomo barocco con un affresco di Tiepolo, un antico porto e altro ancora. Desenzano offre molto di più che una semplice passeggiata sul lago!

Qualche settimana fa, approfittando di un giorno di ferie, ho trascorso una giornata a Desenzano del Garda, piccola cittadina sulle sponde lombarde del Lago di Garda. Non era la prima volta che ci andavo, ma nei giri precedenti, come magari è capitato ad alcuni di voi, mi ero sempre limitata a passeggiare tra il centro e il lungolago.

Stavolta invece, con l’obiettivo di trovare qualcosa di interessante da raccontarvi, ho approfondito la visita. Ho scoperto così che la città offre diverse interessanti attrazioni, su tutte, gli splendidi e poco conosciuti mosaici di una villa romana.

Ecco dunque cosa vedere in una giornata, o due, a Desenzano:

1. Il porto vecchio e Palazzo Todeschini

Il porto vecchio di Desenzano risale all’epoca medievale e viene ampliato durante la Repubblica Veneta assumendo la sua attuale configurazione. Circondato da palazzi cinquecenteschi, il porto è delimitato da un lato dalle arcate di Palazzo Todeschini e dall’altro da un ponte in stile veneziano, costruito nel 1937.

Tra le cose da vedere a Desenzano il porto vecchio è sicuramente uno degli angoli più fotogenici e fotografati!

Cosa vedere a Desenzano - Piccolo porto con barche e ponte sullo sfondo
Una veduta del porto vecchio di Desenzano del Garda

Palazzo Todeschini è oggi sede di eventi e ospita al piano terra esposizioni e mostre temporanee. Una curiosità: appoggiata all’ultima colonna del palazzo si trova la “Pietra dei condannati”, con incisa la data del 1555. Sulla pietra salivano i banditori municipali e i condannati per fallimento.

2. Il borgo e il Castello

Passeggiare per il centro storico di Desenzano è molto piacevole.. specialmente fuori stagione! Senza la folla che lo anima d’estate ci si può soffermare ad ammirare i palazzi di varie epoche e pian pianino, inerpicandosi tra le stradine si arriva al Castello che domina il borgo dall’alto. Da qui si può ammirare una bellissima vista su tutto il lago!

Vicoli e case storiche a Desenzano del Garda
Uno scorcio delle stradine di Desenzano del Garda

Il Castello di Desenzano risale all’Alto Medioevo e nel XV secolo racchiudeva 120 case e una chiesa. Della costruzione originale restano visibili le mura, le torri e il mastio d’ingresso con i resti di un ponte levatoio.

3. Una villa romana con mosaici ben conservati

Il lago di Garda ha una storia molto antica, che arriva fino alla preistoria. In epoca romana, da queste parti passava la via Gallica e le sponde del lago erano una zona ambita per il clima e la fertilità del territorio. In particolare, in epoca tardo-antica si diffusero sul territorio delle grandi ville. Tra tutte, quella di Desenzano è la più importante testimonianza dell’Italia settentrionale.

La villa si affacciava direttamente sul lago e occupava circa 11.000 mq, di cui meno della metà sono stati portati alla luce. Ciò che si può ammirare attualmente sono 240 mq di mosaici policromi ottimamente conservati, raffiguranti amorini, animali selvatici, pesci ed elementi floreali. Camminando tra i resti delle stanze si possono anche osservare gli avanzati sistemi di riscaldamento a pavimento e a parete già esistenti a quei tempi!

Cosa vedere a Desenanzo - Pavimento con mosaici romani
I mosaici ‘a tappeto’ della Villa Romana

Per ulteriori informazioni visitate il sito dell’area archeologica.

4. Il lungolago e le spiagge

Ovviamente non si può pensare di fare una visita a Desenzano del Garda senza una passeggiata sul lungolago! Partendo dal porto vecchio, la passeggiata sul lago si estende verso sinistra. Da qui, potete raggiungere la piccola spiaggia Feltrinelli e poco più avanti il Lido Desenzanino, una grande spiaggia in parte libera e in parte attrezzata.

Spiaggia di sassi e lago
Una vista del lago dalla spiaggia Desenzanino

5. Il Duomo

Con facciata in stile barocco e interno tardo-rinascimentale, la principale chiesa di Desenzano del Garda è il Duomo dedicato a S. Maria Maddalena; costruito tra il 1586 e il 1611 su progetto dell’architetto bresciano Giulio Todeschini.

All’interno si possono ammirare “L’ultima cena” di Gian Battista Tiepolo e una serie di dipinti di Andrea Celesti, uno dei principali rappresentanti della pittura veneta del Seicento.

Un piccolo consiglio: donate un euro per prendere l’opuscolo informativo della Chiesa, è una guida ben dettagliata di tutte le opere presenti.

6. Il Museo Archeologico

Questo ve lo lascio come suggerimento tra le cose da vedere a Desenzano, ma vado sulla fiducia perché io non ho avuto il tempo di visitarlo. Il Museo Archeologico conserva oggetti preistorici ritrovati sulle rive meridionali del lago, dal Paleolitico all’età del Bronzo.

Il pezzo forte del Museo è il più antico aratro del mondo, risalente all’età del Bronzo. Come molti altri oggetti presenti nel museo proviene dal sito palafitticolo del Lavagnone.

Edificio che ospita il Museo Civico Archeologico
Il Museo Civico Archeologico che ospita il più antico aratro del mondo

Info pratiche

  • Come arrivare: in auto Desenzano del Garda è raggiungibile tramite l’autostrada A4 (uscita omonima); la città è anche servita da una stazione dei treni che si trova a circa 15 minuti a piedi dal centro.
  • Dove mangiare: vi consiglio il Ristorante Desenzanino, non solo per l’ottima cucina e la splendida vista sul lago, ma anche perché è gestito da una cooperativa che si occupa dell’inserimento di persone con disabilità.
  • Quando andare: la primavera o fine estate per me sono i periodi ideali per godersi la città prima che venga presa d’assalto. In alta stagione il traffico e la difficoltà a trovare parcheggio potrebbero rovinarvi la giornata, specialmente nel weekend.
  • Il viaggio continua: la zona è ricca di attrattive, a poca distanza da Desenzano potete visitare, tra gli altri: Lonato del Garda con la sua imponente basilica e la rocca medievale, Sirmione, una delle più belle località del lago, oppure Peschiera del Garda, con una fortezza Patrimonio Unesco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *